Disobbedienza individuale per essere Noè

2
1162


Appena ci accorgiamo di ciò che per noi è davvero importante, iniziamo a disobbedire. La Disobbedienza è individuale, ma inizi ad agire nella realtà perché senti che ti sta stretta. Ogni problema diventa un momento di crescita e quindi di gioia. Ci accorgiamo di aver sbagliato perché sono avvenuti processi di crescita che hanno portato a quell’attimo di consapevolezza che ti permette di andare oltre. Nei momenti in cui TUTTO CROLLA chi si salva (Noè) è colui che si costruisce un LINGUAGGIO suo, personale, da usare quando pensa e parla. “Costruisciti un linguaggio (tradotto Arca) che sia come i rami della vite”, ovvero attaccato alle cose che sono reali per te e connesse a quel che è importante per te. Una persona che ragiona in termini individuali esercita un influsso benefico ed illuminante in chiunque incontra.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiorgio Caproni. Versi quasi ecologici
Articolo successivoLa logica della crescita (infinita)
Sarah Gracci
Penso che il mio interesse per preservare un rapporto con quel che è vita sia legato alla mia infanzia passata su una collina nei pressi di Firenze, tra le cittadine di Montelupo e Montespertoli. Qui ho vissuto in modo libero e diretto il rapporto con gli animali e la natura, passando buona parte della giornata tra i boschi ed il giardino di casa. Trascorsi gli anni scolastici che mi hanno portato alla laurea in Architettura, ho iniziato a studiare ed informarmi sulle filosofie orientali e le terapie ad esse collegate. Indirizzati gli studi e la professione verso l'architettura naturale mi sono trovata a collaborare a Bolzano con Ugo Sasso partecipando tra l’altro alla redazione della rivista Bioarchitettura ed alla organizzazione di eventi per l’Istituto Nazionale. La percezione che la nostra società ci avesse culturalmente privato di un rapporto diretto con la materia e il potere creativo che ne deriva, mi ha fatto avvicinare al pensiero del Movimento della Decrescita Felice, di cui dal 2012 sono consigliere e membro fondatore per la sezione di Firenze con mandato di referente dell’università del Saper Fare. Sto studiando Permacultura con il gruppo fiorentino, sia negli aspetti relazionali di comunicazione che nella creazione di orti sinergici per l'autosufficienza alimentare. Dall'Aprile 2013 sono attiva in "Montespertoli in Transizione". Per Odeon Cinehall ho redatto il sito di promozione del film “L’Economia della Felicità” di Helena Norberg-Hodge, collaborando alla diffusione degli eventi-proiezione. Dal 21 Ottobre 2012 sono Presidente di A.R.I.A. familiare (Associazione Rete Italiana Autocostruzione), associazione scaturita da Edilpaglia. Per le associazioni di cui faccio parte realizzo eventi e grafica sia con presentazioni multimedaili che depliant per la divulgazione di tematiche sulla ecologia, localizzazione e il ritorno a stili di vita sostenibili: corsi sull'alimentazione, detersione naturale, terapie naturali. Con l'associazione Pacciamama promuovo attività di educazione nelle scuole e presso enti per sensibilizzare la popolazione locale.

2 Commenti

  1. sono contento che anche una persona che stimo come Sibaldi ritenga che il momento sia determinante per chiederci “chi siamo”. Ed è giusto disobbedire se la “legalità” non corrisponde al “giusto”

    Non è per fare spam, però ho provato a scrivere qualcosa di molto simile (anche il mio approccio è da un altro punto di vista, cioè quello del Marketing), a questo articolo http://www.5avi.net/7852/2012/04/chiedetevi-chi-siete-e-si-aprira-un-mondo-il-post-marketing-e-la-nevrosi-del-marketing/.

    Davvero non voglio fare spam, vi prego di lasciarmi pubblicato l’articolo!!!

  2. Ciao Michele, sono oltre 10 anni che leggo libri, ascolto e vado alle conferenze di Sibaldi. Ed effettivamente riesce a essere sempre “aggiornato” in relazione al momento storico che viviamo. Grazie anche del link, sono anche io del Valdarno Inferiore, Montelupo.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.