Fermiamoci un momento!

0
691

Proseguo il mio intento di condividere con voi lettori la mia passione letteraria, spesso connessa ai temi cari alla decrescita quali l’ecologia profonda, il buon senso nonché la critica al reale. Questo perché non dobbiamo solo distruggere dogmi economici o tecnici, a volte, sarebbe sufficiente ricordarsi (o scoprire) da dove veniamo, le nostre radici.

Desidero iniziare il 2013 leggendo con voi un componimento di Roberto Roversi (1923-2012), intellettuale bolognese, amico di Pasolini e Leonetti con cui fondò la rivista “Officina” nel ’55. Scrittore e giornalista fondamentale della seconda metà del Novecento.

Mi fermo un momento a guardare

Non correre. Fermati. E guarda.
Guarda con un solo colpo dell’occhio
la formica vicino alla ruota dell’auto veloce
che trascina adagio adagio un chicco di pane
e così cura paziente il suo inverno.
Guarda. Fermati. Non correre.
Tira il freno alza il pedale
abbassa la serranda dell’inferno.
Guarda nel campo fra il grano
lento e bianco il fumo di un camino
con la vecchia casa vicina al grande noce.
Non correre veloce. Guarda ancora.
Almeno per un momento.
Guarda il bambino che passa tenendo la madre per mano
il colore dei muri delle case
le nuvole in un cielo solitario e saggio
le ragazze che transitano in un raggio di sole
il volto con le vene di mille anni
di una donna o di un uomo venuti come Ulisse dal mare.
Fermati. Per un momento. Prima di andare.
Ascoltiamo le grida d’amore
o le grida d’aiuto
il tempo trascinato nella polvere del mondo
se ti fermi e ascolti non sarai mai perduto.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSistema mafioso e decrescita
Articolo successivoLa trappola della crescita (3)
Luca Barbirati
Nasco il 6 marzo 1990 a Vittorio Veneto, paese dove tuttora vivo. Mi diplomo al Collegio Dante Alighieri e nel 2010 mi iscrivo all’Università di Udine. Collaboro con vari siti internet scrivendo articoli, recensioni e poesie.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.