Aria

0
731

cielo_testaQuando ho cominciato a interessarmi di decrescita, a cercare distrattamente sul web notizie a riguardo, non avevo consapevolezza di quanto mi mancasse l’aria.
Avevo una comprensione dell’aria molto limitata, strettamente relativa alle necessità del mio sangue, connessa alla biologia e al funzionamento di quella che, per molti, è la macchina del corpo.
Avevo anche una scarsa cognizione del vento, del movimento, della terra e del flusso naturale delle cose.
Il disagio, si. Quello lo ricordo bene.

CONDIVIDI
Articolo precedenteScambio di messaggi su Facebook
Articolo successivoRivoluzionaria proposta per una nuova legge elettorale
Miriam Corongiu
Non è importante "chi" sono, ma "cosa" mi propongo di essere e con quanta tenacia mi ci proietto. Sono dunque madre, sono moglie, sono per metà sarda e per metà napoletana e, in entrambi i casi, straordinariamente fiera di esserlo; sono una contadina, con tanto da imparare. Ambientalista, per necessità, e piena di passione civile, per vocazione. E credo nell'integrazione, nelle persone, nell'impegno, nella mia terra così martoriata, nel valore delle parole, in quello della decrescita e nella felicità come traguardo raggiungibile ogni giorno. La mia finestra sul mondo e sul web è http://www.georgika.it

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.