Il Bhutan

Stretto fra Cina ed India a sud della catena dell’Himalaya esiste un piccolo stato buddista: il Bhutan Organizzato in maniera…

Continua la lettura →

Antichi sapori

immag

    In un grazioso paesino circondato da verdi colline  un delizioso laghetto ,e poco più sopra  la casa della mia gioventù Erano tempi in cui ancora,specialmente nelle serate di giugno ,  il lago era allietato da un  concerto di  rane,  mentre nel prato sottostante si vedevano miriadi di piccole luci: erano le lucciole, che insieme alle stelle rischiaravano la…

Siamo uomini o foucaultiani?

Michel_Foucault2

Qualche giorno fa, sono stato invitato a dire la mia riguardo a un post su Facebook scritto da utente – un militante ecologista, per la cronaca – che attaccava pesantemente la figura di Serge Latouche, e dove alcuni commentatori presentavano l’intellettuale francese come un pericoloso reazionario (dal passato contemporaneamente filo-maoista e filo-nazista), legato alle ristrette…

Il Bhutan

bhutan-physical-map

Stretto fra Cina ed India a sud della catena dell’Himalaya esiste un piccolo stato buddista: il Bhutan Organizzato in maniera semplice ma efficiente ,lontano dai modelli di società occidentale, sta diventando un esempio per lo stesso mondo occidentale; governato da una monarchia costituzionale , basa la sua politica su 4 punti : la promozione di…

CICLO VIRTUOSO DEI RIFIUTI ORGANICI

Decarbonizzazione atmosferica low cost

l’Italia paga circa 100 milioni di € l’anno di multa per le discariche. L’IPCC sostiene che il mercato mondiale dei certificati verdi vale 100 miliardi di $ l’anno.
Un aumento di solo lo 0.15% del carbonio organico nei suoli arabili italiani, fisserebbe nel terreno la stessa quantità di carbonio che attualmente è rilasciata in atmosfera, dall’uso di combustibili fossili!
Se l’organico dei rifiuti urbani lo riporteremmo nel terreno, avremmo grandi benefici economici ed ecologici.

Pasolini: l’insensata modernità

«Non è la felicità che conta? Non è per la felicità che si fa la rivoluzione? La condizione contadina e sottoproletaria sapeva esprimere, nelle persone che la vivevano, una certa felicità “reale”. Oggi, questa felicità – con lo Sviluppo – è andata perduta»* Pier Paolo Pasolini Tra “I precursori della decrescita” di Serge Latouche (collana…